Sunday, November 23, 2008

La legge del festino

Ho paura di scrivere delle cazzate, perché mi sento ancora intontito dopo la seratona di sabato notte.

Erano vecchi tempi quando casa nostra, era adibita a locale per feste, intrattenimenti e ricevimenti notturni, esattamente come ieri notte.
Organizzatore effettivo, il coinquilino calabrese Giovanni, che tramite facebuk ha organizzato il festino dell'anno con più di 50 invitati, tra amici, ex e attuali colleghi.
Io mi sono occupato di rintracciarne qualcuno perso nel tempo via e-mail, o lasciando un messaggio all'alba del sabato, con l'invito di portare da bere solo bibite (ce ne fosse stato uno che mi ha creduto...)
Alla fine dei conti, peccato che alcuni sono venuti meno all'invito, lasciandoci all'interno dell'appartamento sito in Dozsa Gyorgy ùt 58, in una bella trentina di persone venuti con un unico scopo: Divertirsi!
Tra questi, special guests dall'Italia: da Roma i cugini Trementini. Da Palermo la figlia del padrino Gabriella e in infine donne ungheresi napoletane con la sorpresa di parlare italiano.
Tutti quanti abbiamo avuto modo di poter gustare la Tequila Sunrise di Giovanni, che a giudicar dalle 3 caraffe vuote, era veramente buona. Terminate quest'ultime e ancora a bocca asciutta siamo passati ai vini rossi, circa 6 bottiglie, proseguiti verso gli spumanti e arrivati alla Palinka (grappa).
Certo che a veder la foto in alto, mi fa pensare che è stato più una rimpatriata alla comunità alcolisti.
Mi piace pensare ai nostri vicini. che non hanno mai sentito di buon orecchio, il nostro vociferare all'italiana, e se ripenso a sabato sera, scoppio dalle risate, e pure se ripenso alla mitica scena del Re Dipalma beato tra le donne (vedi le foto).
In vena di uscire, e di fottercene dei 0 gradi che ci aspettavano fuori, abbiamo lasciato l'appartamento saturo e siamo andati al Dűrer Kért (vedi qui) dove li purtroppo accadde cosa tanto temevo, visto che mi è già successo una volta.
Appena arrivati le crisi di quelli che volevano cambiare posto, immaginate cosa voleva dire mettere daccordo una trentina di teste ubriache, un delirio.
una ballata sulla dancefloor, ancora un'altro giro di Palinka e sempre più cotti che mai....
.....ci siamo persi tutti.


6 comments:

AndRea said...

Voglio sentitamente ringraziare tutti i nostri invitati per essere venuti al nostro BULI, spero di poterlo rifare presto...
e prossima volta non anziamo cosi tanto il gomito;)

Anonymous said...

Haha, che festa! E sto finesettimana si ricomincia!
Spero di rivedere a tutti quanti che c'erano. =)

Sofi

Anonymous said...

anche io ringrazio tutte le persone che sono venute e colgo l'occasione per ricordar che questa settimana facciamo il bis, ancora é tutti in cantiere ma entro mercoledi arriverá in nuovo invito:) e vedremo se sara di nuvo una festa a base di tequila, di vodka o di rum, potremmo lanciare un sondaggio draka o no?:)

rum pampero lime e cacao me gusta muchissimo

giovanni

AndRea said...

Avogghia caro miooo, facciamo una rapina al Tesco! ma non ci interessano i soldi, solo il reparto alcolici.

tubulidae said...

Evviva il DI PALMA beato tra le donne.....

Anonymous said...

:d DIPALMA era fortunato :)
Grazie Grazie Grazie ragazzi anche se odio durer kert :D
Per favore questa finesettimana facciamo un sex on the beach party con barackos mezes palinka invee di barackle e andiamo a perdere la testa :D finendo in un posto dove i puo ballare davvero :D

dora